Vai al contenuto

Gli errori “benedetti”

Qualche volta sbagliando si ottiene il risultato insperato, quel qualcosa che va oltre l’0biettivo che ci eravamo prefissi e che ha quel gusto particolare che solo il caso sa dare.

Ecco un esempio eclatante di errore:

Stavo riposandomi in un caffè di Kathmandu, appena fuori dal tempio di Budanath. Avevo la macchina in manuale e impostata per riprendere in interno, quando è passato questo anziano monaco nella strada sottostante.

Ho scattato la prima foto senza pensarci troppo e solo dopo mi sono accorto che tempo e diaframma erano completamente sballati. Ho corretto le impostazioni e riscattato.

Alla fine ho scelto lo scatto sbagliato.  Mi comunicava qualcosa di etereo e singolare, più vicino al monaco stesso.

Questo è diventato uno dei miei scatti preferiti di quel viaggio in Nepal.

Annunci
Pubblicato da walter meregalli in giugno 15, 2012

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nota: il codice HTML è supportato. L'indirizzo email non sarà mai pubblicato.

Feed dei commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: