Vai al contenuto

Uno scopo più alto

20120814-162230.jpg

Ogni volta che mi capita di viaggiare in paesi poveri – e di fotografare – mi chiedo se quello che faccio in qualche modo più cambiare qualcosa di quello che vedo. Troppo spesso la risposta è no, per un milione di motivi, molti dei quali validi, molti altri invece tirati in piedi dalla pigrizia o dalla paura di non essere capaci.

C’è un uomo che questa paura invece non ce l’ha e tiene in piedi tre charity school e un lebbrosario attraverso il novanta per cento di quello che guadagna con la lettura del quadro astrale e c’è un venerando medico tedesco, che da vent’anni fornisce loro medicinali e garze e almeno una volta l’anno da vent’anni viene ad operare i lebbrosi che ne hanno bisogno.

Non sono in grado di fare nulla di quello di quello che sanno fare il bramino indiano e il medico tedesco, se non dare un piccolo contributo e provare a far conoscere la situazione.

Oggi Babaji, il bramino indiano, mi ha accompagnato prima in una delle sue tre charity school e poi nel ricovero per lebbrosi alle porte di Varanasi.

Ci si senti piccoli piccoli in quei posti, ma si avverte anche la consapevolezza di poter fare qualcosa, ognuno per quello che può e per quello che sente.

Forse la fotografia di viaggio è anche questo, non solo una bella inquadratura o un angolo singolare, forse è anche un modo per avvicinare alcune realtà disperate e poco note e farle conoscere e contribuire.

La bimba ritratta nella foto vive nel ricovero per lebbrosi. È quasi muta, ma il suo sguardo urla.

Annunci
Pubblicato da walter meregalli in agosto 14, 2012

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nota: il codice HTML è supportato. L'indirizzo email non sarà mai pubblicato.

Feed dei commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: