Vai al contenuto

Posts contrassegnato dai tag ‘lezione di fotografia’

Workshop a Milano. Dedicato alle basi della tecnica fotografica.

Testata Evento FB

Prossimo appuntamento a MILANO, il 30 novembre e il 1° dicembre con il WORKSHOP FOTOGRAFICO “Le 10 regole della fotografia. Quando seguirle e quando infrangerle”.

Si tratta di una due giorni di full immersion per principianti (e principianti avanzati), durante la quale metteremo a fuoco le 10 regole basi della tecnica fotografica, spiegheremo come metterle in pratica e capiremo quando può essere utile, per ottenere scatti più interessanti, infrangerle e soprattutto come.

Il workshop si svolge secondo una routine ormai collaudata che prevede una breve introduzione teorica il sabato mattina e poi molta pratica, per poi tornare a sederci e a condividere quello che abbiamo scattato, cercando di individuare i pregi e gli eventuali difetti degli scatti. Il secondo giorno, la domenica, si apre con una seconda sessione teorica e poi di nuovo pratica.

Il workshop è aperto a tutti i possessori di macchina fotografica digitale reflex… non importa se alle prime armi o un po’ più avanti con la tecnica.
Il costo del workshop è di 95 euro (i posti sono volutamente limitati).
Per iscriversi è sufficiente andare a questa pagina.

Se volete sapere di più, mandatemi una mail a questo indirizzo: WALTER MEREGALLI sarò lieto di darvi ulteriori informazioni.

Argomenti del workshop:

  • La fotocamera digitale, scattare in digitale
  • I principali accessori
  • Le 10 regole di base
  • Quando seguirle e come
  • Quando infrangerle e perché

PROGRAMMA DEL WORKSHOP

Sabato 30 Novembre

9.30 incontro con i partecipanti e introduzione, breve lezione teorica
11 sessione pratica
13 pranzo (non compreso nella quota)
14 sessione pratica
16 condivisione e critica delle fotografie scattate durante il giorno
18 fine dei lavori

Domenica 1 Dicembre

9.30 breve lezione teorica
10.30 sessione pratica
13 pranzo (non compreso nella quota)
14 sessione pratica
16 condivisione e critica delle fotografie scattate durante il giorno
18 fine dei lavori

Vi aspetto!

Una volta sul posto…

20130620-012613.jpg

Una volta sul posto… dobbiamo imparare a guardarci attorno, anche senza macchina fotografica, soprattutto senza macchina fotografica.

Dobbiamo imparare a guardare, dobbiamo allenare lo sguardo, perché soltanto uno sguardo allenato è uno sguardo che è capace di scorgere foto interessanti, capaci di comunicare lo spirito del territorio che stiamo attraversando e della gente che incontriamo.

Impariamo a girare per le strade, a mischiarci nei mercati. Impariamo a fermarci nei caffè. Impariamo a parlare con la gente del posto, anche se non spiccichiamo una sola parola nella loro lingua, spesso un sorriso o un gesto sanno comunicare molto più che le frasi di circostanza imparata a memoria da qualche guida turisitica.

Una volta sul posto, alleniamoci alla scoperta. Non fermiamoci davanti all’evidente, al facile, all’ovvio. Molto spesso la foto migliore della giornata, in viaggio è la prima che scattiamo all’alba o l’ultima, che cogliamo con l’ultimo bagliore di luce ambiente.

Olivier Föllmi, uno dei più grandi fotografi di viaggio dei nostri tempi, scrive “la fotografia è andare alla ricerca di immagini che non esistono e dare loro un senso”.
Ragioniamo su queste che parole, facciamole nostre, facciamole diventare la nostra filosofia di scatto, quando siamo in viaggio.

Quando arriviamo sul posto, lasciamoci conquistare dai ritmi della gente locale, lasciamo che siano le usanze e le tradizioni locali a fare da trama al racconto che andremo a scrivere con la nostra reflex.

Ricordiamoci che cuore e occhi sono gli ingredienti fondamentali tanto quanto tecnica per i nostri scatti, soprattutto quando cerchiamo di raccontare un paese che non è il nostro.

E non lasciamoci prendere dal’ansia di scattare per forza.
La fotografia compulsiva non è mai un buon approccio. Ci saranno giorni nei quali torneremo in albergo o in tenda con numerose card zeppe di fotografie e ci saranno invece giorni dove magari gli scatti davvero buoni saranno soltanto un paio.
Non lasciamo che l’aritmetica condizioni la nostra fotografia,

Una volta sul posto, diamoci regole da seguire. Il metodo è fondamentale, Diamoci obiettivi… la mattina scatto il lago, a favore di luce, a mezzogiorno il mercato, la sera i templi, con la luce calda del tramonto.

Una volta sul posto, evitiamo di sfinirci, un fotografo stanco è un fotografo mediocre.

Una volta sul posto… Godiamone a pieno.