Vai al contenuto

Fotografia: come sarà il 2014?

20140202-123101.jpg

È uscito un interessantissimo rapporto, prodotto da PhotoShelter, che dà un indicazione sulle tendenze del mercato fotografico. La cosa interessante nell’edizione del 2014 è il fatto che per la prima volta PhotoShelter accosta il mondo dei professionisti con quello amatoriale e degli entusiasti.
E ne esce un quadro piuttosto interessante che spiega, direi molto bene, quello che sta succedendo nel mercato della fotografia, dove il semi-professionismo si sta sempre più attestando – complice naturalmente la rivoluzione digitale e la grande abbondanza di risorse tecniche professionali, che un tempo, invece, era appannaggio dei soli professionisti.

Professionisti, semi-professionisti ed entusiasti.

Chi sono i semi-professionisti e gli entusiasti:

  • ingegneri
  • film editor
  • designer grafici e pubblicitari
  • IT Manager
  • musicisti
  • assistenti fotografi
  • insegnanti
  • PR
  • Cosa li accomuna:

  • Sia pro, sia semi-pro indicano il ritratto come attività fotografica preferita e principale
  • Entrambi i segmenti indicano nel cercare nuovi clienti l’attività più dispendiosa
  • Il passa parola è lo strumento maggiormente impiegato per la ricerca di nuovi clienti
  • Cosa li distingue:

  • il 92% dei pro ha un sito web attivo! contro solo il 62% dei semi-pro
  • il 48% dei pro usa Facebook quale social network principale, contro il 65% dei semi-pro
  • il 93% dei pro farà investimenti nel 2014, mentre soltanto il 72% dei semi-pro prenderà in considerazione l’idea di investire
  • Siccome in questo blog non ci occupiamo di professionisti, mi limiterò a riportare le informazioni che emergono sul mondo del semi-professionismo e del settore amatoriale.

    Gli entusiasti
    Alla domanda, avete mai guadagnato con la fotografia, solo il 16% risponde NO, mentre il 71% degli entusiasti si aspetta di fare soldi con la fotografia.

    Passa parola, social network e blog, nell’ordine, sono i mezzi impiegati per cercare nuovi clienti.
    Facebook è il re dei social network impiegati (64%), seguito a molta distanza da Twitter (25%). Sorprendentemente il social network di Yahoo!, Flickr, pensato per la fotografia, è soltanto terzo, con un 24%.

    Blog e libri restano la principale fonte di ispirazione e di accrescimento.

    Se siete interessati al rapporto per intero, lo trovate, in inglese, cliccando qui

    Annunci
    Categorie: Uncategorized
    Pubblicato da walter meregalli in febbraio 2, 2014

    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Nota: il codice HTML è supportato. L'indirizzo email non sarà mai pubblicato.

    Feed dei commenti

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: